Capitalismo Natura Socialismo - HOMEPAGE ECOLOGIA POLITICACNS - rivista telematica di politica e cultura
nn. 1/2 - gennaio-agosto 1999, Anno VIII-IX, fasc. 22-26

INDICE
nn. 1/2

LETTURE
   
 

Benton Ted, a cura di, 1996, The Greening of Marxism, Guilford, pp. 300 (è una raccolta di saggi , tutti di autori molto noti, suddivisi in 4 parti: se il marxismo è a favore o contro l’ecologia; per un marxismo ecologico; la seconda contraddizione del capitalismo; le voci critiche, in particolare quelle ecofemministe).

Carrere Riccardo - Lohmann Harry, 1996, Pulping the South. Industrial Tree Plantation and the World Paper Economy, Zed Books, pp.280 (13 capitoli, sei dei quali sono studi di caso - Tailandia, Indonesia, Sudafrica, Brasile, Cile ed Uruguay).

Martinez Alier Joan, 1992, De la economia ecologica al ecologismo popular, Icaria, pp 220 (7 capitoli su argomenti diversi, da Georgescu-Roegen al Rapporto Brundtland, ai paesi andini, all’eco-socialismo).

Goldman Michael, a cura di, 1998, Privatizing Nature. Political Struggles for the Global Commons, Pluto, pp. 250 ( Il libro, prefato da Susan George, è diviso in 8 capitoli scritti da autori diversi, alcuni di taglio teorico; altri riguardano casi territoriali specifici tra cui il Chiapas).

Guha Ramachandra - Martinez Alier Joan, 1997, Varieties of Environmentalism. Essays North and South, Earthscan, pp. 320 (10 capitoli, 5 per ciascun autore, dedicati ai conflitti ecologici per l’accesso e l’uso delle risorse intesi come i conflitti di classe di seconda generazione).

Leff Enrique, 1995, Green Production. Toward an Environmental Rationality, Guilford, pp. 165 (l’A. è professore alla Università Autonoma del Messico e funzionario dello United Nations Environmental Program. In questo libro, tenta di definire una nuova "razionalità" economica, rispettosa dello sviluppo sostenibile).

Mellor Mary, 1997, Feminism and Ecology, Polity Press, pp. 220 (l’A. insegna sociologia alla università di Northumbia in Gran Bretagna, ed è una teorica di livello internazionale. L’ecofemminismo, sostiene, permette di rileggere i rapporti patriarcali tra i generi come espressione dei rapporti di sfruttamento tra le classi).

Mander Jerry e Goldsmith Edward, a cura di, 1998, Glocalismo. L’alternativa strategica alla globalizzazione, Arianna Editrice, pp. 284, Casalecchio-Bologna (E’ un libro contro-corrente, scritto da moltissimi autori, tra cui alcuni molto noti, e prefato da Serge Latouche. L’allusione del titolo è ovviamente quella di combinare globalizzazione e localismo).

Nanni Antonio, 1999, Timonieri. Uomini e donne sulla rotta del terzo millennio, Editrice Missionaria Italiana, Bologna, pp.204 (Dopo quelli sull’Europa e le Americhe, questo terzo volume traccia il profilo di 66 personalità note e meno note dellAfrica, un mosaico di profili, culture e tradizioni).

Nebbia Giorgio, 1998, La violenza delle merci, Gasberetti, Fornaci di Barga-Lucca, pp. 55 (il libro raccoglie 17 brevi introduzioni dell’A. alla manifestazione <Percorsi di Pace> che si tiene ogni anno a Barga, Lucca, nel periodo agosto-settembre).

O’Connor James, 1998, Natural Causes. Essays in Ecological Marxism, Guilford, pp. 350 (è diviso in 3 parti, così titolate: storia e natura; capitalismo e natura; socialismo e natura. Circa la metà dei saggi sono già stati tradotti in Italia dalla rivista Ecologia politica-CNS).

Rifkin Jeremy, 1998, Il Secolo Biotech. Il commercio genetico e l’inizio di una nuova era, Baldini & Castoldi, pp. 382 (è un libro importante, su una materia scottante, scritto da un autore molto noto anche in Italia).

Roodman David Malin, 1998, La ricchezza naturale delle nazioni. Come orientare il mercato a favore dell’ambiente, Edizioni Ambiente, Milano, pp. 175 (Ricercatore senior del World Watch Institute, l’A. affronta qui un problema complicato e controverso, quello della fiscalità ambientale e del suo funzionamento per ridurre gli impatti ambientali).

Reclus Elisée, 1999, Natura e società. Scritti di geografia sovversiva, Elèuthera, Milano, pp. 282 (autore francese poco conosciuto in Italia, la cui importanza è di avere sovvertito la geografia, da una concezione prevalentemente fisica e politica ad una più legata al sociale).

Salleh Ariel, 1997, Ecofeminism as Politics. Nature, Marx and the Postmodern, Zed, pp. 200 (l’A. è australiana, ed è molto conosciuta all’estero. Scrive anche per la New Left Review. Il taglio del libro è filosofico e simbolico).

 

INDICE
nn. 1/2